lunedì 24 aprile 2017

Nuovo Ricettario - New Recipe Book

Stavolta ho realizzato qualcosa per mia madre.

Un giorno, mentre mi trovavo da lei, le chiedo la ricetta di non so nemmeno quale cosa e lei tira fuori un quadernetto ad anelli nel quale raccoglie varie ricette alcune scritte su fogli strappati da vecchie agende ed altre prelevate da alcune riviste.

Così mi porto a casa questo piccolo raccoglitore con l'intenzione, oltre a quella di ricopiare la ricetta che le avevo chiesto, anche quella di fare un piccolo restyling a questo triste quadernetto mal organizzato.



Come potete vedere dalle foto non ho fatto altro che creare una copertina sulla quale ho ritagliato ed applicato un muffin ed utilizzato i timbrini per la scritta.


Ma il restyling non ha riguardato solo l'esterno. Infatti, anche le ricette all'interno le ho riorganizzate, ritagliate per bene e plastificate così ogni volta che le tira fuori non deve preoccuparsi che si sporchino e se dovesse capitare adesso basta passarci sopra uno straccetto e tutto ritorna come prima.


Quando le ho restituito il quaderno non aveva capito che fosse il suo ed è rimasta molto contenta.

Ogni tanto ci si adopera anche per i genitori :)

Se anche tu vuoi provare a realizzare questa cover questi sono i prodotti che ho utilizzato.


martedì 11 aprile 2017

E' nata Sofia

Altra cucciolina in arrivo nel blog di My CountryRoom.

Il suo nome è Sofia e per lei ho creato questo quadretto nascita personalizzato
da appendere alla stanzetta oppure da utilizzare come fiocco nascita.


Della stessa serie ne avevo creati altri cambiando il soggetto (potete vedere qui l'altra versione) e stavolta il soggetto preferito della mamma era la farfalla ed ecco fatto!


Partendo dal cartamodello della farfalla di Tilda ho apportato
alcune piccole modifiche aggiungendo delle doppie ali ed il corpicino completo
di testa e antennine, un pò come avevo già fatto per le bomboniere
del battesimo di Beatrice (potete vedere qui le bomboniere).


Rametti sui quali sbocciano delicatissimi fiori, una piccola birdhouse e ovviamente non poteva mancare la personalizzazione con il nome per rendere il tutto unico ed originale.


Un ricordo che rimarrà per sempre accompagnando la cucciola nella sua crescita
ed allietando le pareti della sua stanzetta.


Questo quadretto mi ha dato molte soddisfazioni.

Benvenuta Sofia!

lunedì 13 marzo 2017

Tanti cuoricini romantici

Vi ricordate quando nello scorso post vi ho parlato della
nascita della primogenita della mia amica Patrizia? Rebecca!


Oltre a realizzarle il fuoriporta (potete vederlo qui) le ho confezionato questi
sacchettini per festeggiare il suo arrivo.


Tanti cuoricini con una bella tag rotonda per annunciare la gioia e l'amore che ha portato con il suo arrivo.


La cesta l'ho abbellita con una coccarda di bandierine bianche che insieme compongono il nome della piccolina.

Il mio cuoricino è già appeso alla maniglia di una delle porte di casa mia. In bella mostra.

mercoledì 1 marzo 2017

Questo fine settimana ho messo le mani in pasta. Si, ultimamente ho tanta voglia di rilassarmi durante il week end impastando.

L'impasto, qualunque sia il risultato finale, pane, pizza, etc..., così morbido al tatto è come un antistress per me. Solo da questa estate ho scoperto questo piacere che oramai è diventato un appuntamento fisso tutte le settimane e soprattutto tutti i week end quando mi prendo del tempo per me.

Ancora non ho trovato la ricetta ad ok e quindi continuo a sperimentare provando diverse farine, tempi di lievitazione più o meno lunghi e pochissimi grammi di ldb fresco (in attesa di ricevere in dono della Pasta Madre).

 Il risultato di questo ultimo esperimento è stato buono. La crosta croccante, l'interno ben asciutto e alveolato così come vuole l'utilizzo della farina di semola di grano duro.



Ecco il panetto a riposo. Ho preparato un poolish con 100 gr. di farina, 100 gr. di acqua t.a. e 1 gr. di ldb fresco. Ho lasciato lievitare per 4 ore circa, ovvero fino a  che il poolish non collassa, e l'ho unito durante la preparazione all'impasto finale che, come si vede in foto, riposa dopo una serie di pieghe.

Dopodiché l'ho passato in una ciotola unta di olio, coperto con pellicola e messo in un luogo tranquillo come l'interno del forno per far si che potesse iniziare il processo di lievitazione per altre 6 ore circa.

 Successivamente, si procede alla pezzatura ovvero la divisione dell'impasto che consiglio di pesare in modo che le pagnotte vengano tutte pressoché uguali e di nuovo ricoprire e aspettare ancora 2 ore prima di infornare.

 Con questo impasto ho realizzato 4 pagnotte croccanti all'esterno e morbide e asciutte all'interno.



Passate le due ore, fare i tagli con lametta o coltello sulla pagnotta ed infornare a 200°C dopo aver spruzzato dell'acqua sulla superficie.

 Ricordarsi sempre di inserire un pentolino con dell'acqua dentro il forno (quando lo accendiamo per il riscaldamento) e tenerlo dentro fino a cinque minuti prima della fine della cottura delle pagnotte.

 Se siete in grado di resistere, lasciate raffreddare in forno con lo sportello aperto a spiffero.

 Et voilà, il pane è servito.


Tenete poggiate le pagnotte in verticale sulla parete affinché l'umidità, ancora presente all'interno, non ristagni e fuoriesca.

 Ecco come si presenta all'interno



Ah, dimenticavo di dire che questa è stata la prima volta che ho impastato un pane tutto di semola di grano duro e comunque sono alle prime armi in generale con la produzione di pane. C'è anche da dire che per la lavorazione dell'impasto mi aiuta moltissimo il mio KitchenAid.

Stò facendo ancora esperienza e quindi chiedo venia se non è perfetto. Io però sono contentissima anche perché è buono e rimane morbido e mangiabile per parecchi giorni.

qui trovi i link per tutto quello che serve.



altre cose sfiziose che mi piacciono

lunedì 20 febbraio 2017

Farfalle per il Battesimo di Beatrice

Oggi vi mostro tante bellissime farfalle dai colori tenui realizzate per il battesimo della piccola Beatrice.

Ecco a voi le foto...


Era la prima volta che realizzavo delle farfalle e mi sono ispirata a quelle di Tilda.


Ho apportato qualche piccola modifica che le rendesse uniche come per esempio aggiungere le antennine.



Dopo vari tentativi ho trovato la combinazione giusta per far si' che non restasse il buco della pallina di legno che fa da testolina e il risultato finale mi ha soddisfatto.




La scelta delle stoffine fra le più delicate. Per fortuna ne avevo di diversi tipi con e senza pois.




Una di queste si è posata sulla mia orchidea. :)))


lunedì 13 febbraio 2017

Haul LIDL

Oggi sono andata da Lidl a fare la spesa.
Non è un posto che frequento abitualmente ma quando ci vado non torno mai a casa senza aver acquistato qualcosa di sfizioso che, ovviamente, non ha nulla a che vedere con l'alimentazione.

Non posso fare a meno di fare un giro fra le bancarelline dove si trovano
le cose che più mi piacciono sia per quanto riguarda il mio lato creativo sia
per quanto riguarda l'altro mio lato da provetta pasticcera un pò pasticciona. Alla fine, mi porto a casa vari attrezzi molto curiosi e di cui non riesco a fare a meno. Oggi si dice MUST HAVE!

Poi, esco tutta soddisfatta dal negozio come se avessi ricevuto il più bel regalo e durante il tragitto
per tornare a casa non faccio altro che guardare e riguardare i miei
acquisti non vedendo l'ora di provarli.

Per farla breve, oggi non ho potuto fare a meno di acquistare questi due set di timbrini.


Il primo set è composto da 6 timbri in legno di faggio più un cuscinetto per inchiostro nero e, come potete vedere dalla foto, sono davvero belli. La cifra davvero irrisoria ovvero € 3,99 la confezione.


A me piacciono da impazzire e trovo molto utili il timbro con la scritta "made with love" e "thank you" che utilizzerò tantissimo. Anzi, se devo dirla tutta, li ho già utilizzati per
completare il packaging delle mie ultime creazioni.


Il secondo set di timbri è composto da un alfabeto completo ed "&" sempre in legno di faggio e con due cuscinetti per inchiostro - fucsia e turchese.



Di alfabeti, a dire il vero, ne ho di altre dimensioni e caratteri ma questo mi mancava e mi piaceva perchè le lettere sono più grandi e contenute dentro un cerchio.


Ho una scatola piena, nella mia craft room, di timbrini ma ne trovo sempre di nuovi e di irresistibili e questi non potevo lasciarli li tutti soli. Non siete d'accordo?

ma non finisce qui!
Infatti, ho comprato anche questa corda in feltro decorativa nei tre colori. Li ho presi tutti! € 1,49 cad.


Un assaggio di primavera che non vedo l'ora arrivi dopo un inverno anche fin troppo piovoso.


In ultimo, c'erano veramente tantissimi washi tape € 1,29 a confezione da tre. Io alcune fantasie le avevo già acquistate precedentemente. Forse, di tanto in tanto, li ripropongono ma questi mancavano alla mia collezione.


E con questo, vi auguro una buona settimana e buoni acquisti!
Grazie!

domenica 5 febbraio 2017

Piccoli regalini

Quest'oggi voglio mostrarvi
uno dei piccoli omaggi che di solito accompagnano le bomboniere che
realizzo per nascite o battesimi.


Questa iniziale in legno, rivestita di carta colorata e scartavetrata,


 l'ho realizzata per Tommaso, uno dei cuccioli che mi ha dato l'onore (la mamma per suo conto) di essere


presente in un momento importante della sua vita, come quello del battesimo, con le mie creazioni ed in particolare con le mie adorate barchette tanto gettonate fra i maschietti (come queste)



martedì 24 gennaio 2017

E' nata Rebecca!

Il mio primo post dell'anno lo voglio dedicare alla nascita di una cucciola.

Rebecca, la figlioletta e primogenita della mia amica Patrizia,
è nata in una giornata molto fredda, direi gelida, ma il suo arrivo
ci ha scaldato i cuori.


Un batuffolino piccolo piccolo con una vocina che, a sentirla,
ti ispira tutta la tenerezza del mondo.

Che dolcezza quando abbracciata al suo papà trova
consolazione dai suoi primi crampetti.


L'ho aspettata con tanta gioia e ovviamente il fuoriporta gliel'ho creato io!

Un angioletto con un bel vestitino rosa a piccoli pois bianchi. 

  

Che soddisfazione sapere che questo angioletto è stato
apprezzato e notato da chiunque sia andato a fare visita
alla piccolissima Rebecca.


Tanti auguri ai futuri genitori che iniziano questa nuova avventura
ed esperienza.

lunedì 19 dicembre 2016

Waiting for Christmas

In questi giorni sono tutta indaffarata! Regali da preparare, menù della vigilia da scegliere, pulire casa, etc... etc... questo poi è il mio primo Natale da sposata, con casa nuova e con albero di Natale nuovo. Insomma, il primo Natale con la N maiuscola!

Io già lo adoro a prescindere anche senza "il primo" ma quest'anno è davvero speciale.

In questi giorni faccio e penso due miliardi di cose passando da una cosa all'altra.
Lo so come andrà a finire... arriverò alla vigilia di Natale che ancora mi metto a cucire per completare qualche regalo e con l'altra mano spalmo il philadelphia sulle tartine. Ahahah

Quindi, oggi pomeriggio, è iniziato il countdown ed ho iniziato con questo regalo.

 

Non posso mostrare o dire troppo per evitare che la destinataria del regalo capisca troppo e le rovini la sorpresa. Dico solo che è un'amante dei gatti, motivo per il quale ne ha due a casa e mi auguro che le piaccia.


Non so dipingere come le mie due sorelle, decisamente più portate di me, ma ogni tanto mi viene qualche colpo di genio che persino io rimango esterrefatta guardando il risultato.

Da piccola disegnavo parecchio. Riempivo quaderni con i disegni. Sapete quei quaderni grossi che ci facevano usare le maestre alle scuole elementari per i dettati? Ecco, proprio quelli. I miei erano pieni di disegni. Ogni pagina ce n'era uno.

Disegnavo, disegnavo ma non ne coloravo nemmeno uno. Niente colori! Io disegnavo e basta!
Ecco perchè non ho un buon rapporto con i colori ed i pennelli e quindi ho sempre un po di timore quando provo a fare qualcosa del genere.

In realtà, per questo progetto,
avevo iniziato dipingendo soltanto i tratti del micio. Poi. piano piano, ho iniziato ad osare di più provando con qualche sfumatura.


Ecco il risultato! A me piace moltissimo e sono certa che se volessi provare a rifarlo non riuscirebbe così bene come questo.

Quello che diventerà questa faccina di micio ve lo mostrerò più avanti.

Dopo Natale ovviamente!

giovedì 8 dicembre 2016

Muffin alle Mandorle

Sono due giorni che piove ininterrottamente. Tutto sommato non mi dispiace e piace la pioggia quando sono nel calduccio della mia casa, se non fosse per i danni che si creano in città.

Ma cosa c'è di meglio da fare se non preparare qualche dolcetto da gustare caldo caldo, quando si abbassano le temperature? Poi, a me d'inverno si risveglia la voglia di provare a fare qualcosa che non ho mai fatto, di pasticciare, di sperimentare.

E, in effetti, i muffin sono fra quelle cose che ancora non avevo provato a fare! Incredibile no?

Ho sempre bisogno di prendere un pò di coraggio prima di fare qualcosa e sentirmi particolarmente ispirata soprattutto quando si tratta di novità pur avendo già da tempo tutti gli strumenti a disposizione come i pirottini o la teglia per muffin.

Ecco, ieri sera è stato il momento giusto. La vigilia di una qualsiasi festività sono sempre ben predisposta, particolarmente felice (perchè non devo andare in ufficio il giorno dopo) e mi sento abbastanza coraggiosa per rischiare in caso di fallimento.

Ho trovato questa ricettina in uno dei miei libri e devo dire che, come prima volta, l'ho trovata adatta perchè non particolarmente elaborata e composta da pochi ingredienti facilmente reperibili se si dovesse decidere di prepararla di punto in bianco.



Devo dire che è una buona colazione per la mattina soprattutto per una come me che non ama molto il latte e che non beve caffè. E poi, il maritino apprezza e vederlo contento, quando addenta una qualsiasi cosa preparata da me, mi rende felice.

Si prepara in 10 minuti e cuoce a 180° per 15 minuti (verificare sempre con uno stuzzichino l'effettiva cottura prima di spegnere). Quando è pronta, la lascio riposare ancora qualche minuto con lo sportello del forno aperto.

Ovviamente, questo tipo di ricetta, secondo me, si presta per tantissime varianti. Al posto delle mandorle si potrebbero utilizzare le noci o le nocciole (che vanno tritate grossolanamente) o chi lo sa, forse anche le gocce di cioccolato.

Sicuramente proverò qualche variante anche perchè mi piace questa ricetta e, dati gli ingredienti e la loro quantità,  non la trovo nemmeno particolarmente calorica.


domenica 20 novembre 2016

E' tempo di Thè

La settimana scorsa ricorreva il compleanno della mia mamma e come tutte le volte che occorre fare un regalo iniziamo ad interrogarci sul da farsi. Cosa le piacerebbe? Cosa le servirebbe? Cosa le farebbe piacere?

Inizio col dire che ho acquistato da poco il Dremel Moto Saw, dopo tanti anni che desideravo fare questo acquisto, e quindi ho pensato che non ci fosse occasione migliore per utilizzarlo realizzando il mio primo progetto per il suo compleanno.

Lei è un'amante del Thè ed ogni pomeriggio inizia il rito della preparazione. In realtà è anche un momento di coccole, di relax, di pausa ed a lei è sempre piaciuto. Un appuntamento al quale non manca mai.

In effetti, già da tempo, le sentivo dire che avrebbe voluto acquistare una di queste scatole da Thè per contenere le bustine e allora, a questo punto, ho pensato... perchè non provare? Certo, come primo progetto è stato un pò azzardato soprattutto per la difficoltà (non avendo mai usato un traforo elettrico) ma devo dire che il Dremel Moto Saw è un bell'attrezzo che mi sta dando parecchie soddisfazioni. Ho tanti di quei progetti per la testa che non so se basterà una vita per realizzarli tutti... scherzo :)

Comunque, malgrado l'ansia da prestazione, ho voluto provarci lo stesso ed ecco il risultato. 



Con il Dremel Moto Saw ho anche realizzato la sagoma della teiera e le lettere applicate sul coperchio che compongono la parola TEA.


All'interno ho realizzato tre scomparti capienti per le varie misure delle bustine e per contenerne di più.

Magari non sarà perfetta, sicuramente posso migliorare ma la cosa che mi ha dato maggiore soddisfazione è stata la sua gioia quando ha scoperto cosa fosse il mio regalo per lei.

Vi dico solo che, dopo aver scartato il regalo, è andata di corsa in cucina a posizionarla nel suo angolino dove tiene tutto l'occorrente per il Thè ed ha iniziato ad inserire dentro le varie bustine.

E' piaciuta anche a mia sorella tanto che, adesso, corro il rischio di doverne fare un'altra.

Ed io sono felice!

Adesso è il turno di mio nipote. Gli preparo il calendario dell'avvento prima che inizi Dicembre!

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...